In evidenza

Consigliati per voi

Iscriviti alla nostra Newsletter

* indica un campo obbligatorio



GDPR *
Informativa in base al regolamento UE 2016/679 e richiesta consenso.
Ai sensi del Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali (GDPR), dichiaro che in modo libero, specifico, informato e inequivocabile, esprimo il mio *

  • Consenso
  • Mancato consenso

al fine della ricezione della newsletter, per fini informativi, promozionali e di marketing.


Seguici sui social

logo-twitter-4

A #Roma gli animali continuano a pagare un conto salatissimo: dove sono finiti i fondi ai #gattili in convenzione? E l’apertura delle stanze di degenza? https://t.co/PP8tPZNYEw

Oggi a #Napoli si è aperto il #G20 Ambiente.
Auspichiamo che al suo termine si attuino programmi concreti di cambiamento!

🥩L’industria della #carne è responsabile dell’emissione di #gas serra nell’atmosfera.

Scegli una dieta priva di carne per vivere in un pianeta sano! https://t.co/DZlFLgmLQU
Animalistiitaly photo

7.500 animali uccisi durante il primo giorno della "festa" dell’ #EidalAdha!
Restano numerosi i #musulmani che nel nostro Paese non rispettano le leggi nazionali di protezione degli #animali, praticando questa orrenda macellazione fai da te!
Pretendiamo maggiori controlli! https://t.co/K0qrXaP1gj
Animalistiitaly photo

Rei faceva parte di una famiglia.
Ma un brutto giorno la persona che Rei amava decise di abbandonarlo.

Rei si è ritrovato, ancora cucciolo, chiuso in un box e non ha retto allo choc.
Un cane è un essere senziente, adottate con consapevolezza!
[Credit @lazampait]
#stopabbandono https://t.co/IH0G722MTu
Animalistiitaly photo
logo-facebook-3

2 hours ago

È tempo di saldi estivi....🏖☀️🛍Al via i "Saldi Solidali" con gli Animalisti Italiani.Ogni tuo acquisto verrà trasformato in cure mediche e cibo per gli animali che abbiamo salvato.Che aspetti? Clicca qui per dare un'occhiata alla nostra vetrina 👇https://animalisti.it/catalogo/ ... See MoreSee Less
View on Facebook

23 hours ago

🐟 RIPENSA I PESCI 🐟Vi avevamo già parlato delle grande inchiesta sull’industria scozzese del salmone - di cui vi riproponiamo il video choc - che svela sofferenze diffuse dei pesci, violazioni della legislazione sul benessere degli animali e tassi di mortalità scioccanti.In Grecia a destare scalpore, oggi, sono gli allevamenti intensivi di spigole e orate: anche noi siamo colpevoli della distruzione dell’ecosistema marino delle Isole Ionie.Non è la prima volta che vi raccontiamo quale impatto abbia questo tipo di allevamento. Negli impianti infatti vengono usati antibiotici e antiparassitari per evitare infezioni tra i pesci, ma queste sostanze chimiche non fanno altro che distruggere l’ecosistema marino. Senza dimenticare che spigole e orate che riescono a scappare da queste prigioni rappresentano una bomba pronta ad esplodere perché, portano con sé possibili batteri.#orabasta #stopallevamenti ... See MoreSee Less
View on Facebook

2 days ago

🌱🌏 IO SCELGO VEG PER IL PIANETA🌱🌏Oggi al Palazzo Reale di Napoli si è aperto il G20 Ambiente.Auspichiamo che al suo termine si attuino programmi concreti di cambiamento!🥩L’industria della carne è una delle principali responsabili dell’emissione di gas serra nell’atmosfera, producendo il 14% delle emissioni globali.Si tratta di un dato rilevante considerando che tale percentuale è più dell’intero settore dei trasporti. I dati parlano chiaro: è necessario cambiare le nostre scelte alimentari, a favore di una dieta priva di carne. Abolendo e riconvertendo in altre attività produttive questa filiera si avrebbe un impatto significativo sulle emissioni globali di CO2 e metano.È proprio questo consumo spasmodico a ledere il diritto di milioni di persone a vivere in un pianeta più pulito e sano, nonché a prova di mutamento climatico.Leggi qui ➡️ bit.ly/2V3dW2D ... See MoreSee Less
View on Facebook

2 days ago

📢Il governo dell’Egitto ha macellato gratuitamente per i cittadini 7.500 animali tra mucche, capre, cammelli e pecore durante il primo giorno della "civilissima" festa dell’Eid al Adha!😡Agnellini sgozzati ed altri esemplari legati e segnati con il colore rosso sono destinati alla macellazione in ossequio alla tradizione religiosa musulmana!La maggior parte degli italiani inorridisce di fronte a questa barbarie. Restano numerosi i musulmani che nel nostro Paese non rispettano le leggi nazionali di protezione degli animali, praticando questa orrenda macellazione fai da te!Pretendiamo maggiori controlli a tutela dei diritti degli animali. ... See MoreSee Less
View on Facebook

Le nostre Campagne