In evidenza

Consigliati per voi

Iscriviti alla nostra Newsletter

* indica un campo obbligatorio



GDPR *
Informativa in base al regolamento UE 2016/679 e richiesta consenso.
Ai sensi del Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali (GDPR), dichiaro che in modo libero, specifico, informato e inequivocabile, esprimo il mio *

  • Consenso
  • Mancato consenso

al fine della ricezione della newsletter, per fini informativi, promozionali e di marketing.


Seguici sui social

Animalisti Italiani
Animalisti Italiani
Il telefono degli Animalisti Italiani squilla, dall’altra parte della cornetta c’è S., una donna malata oncologica a cui deve essere asportato in tempi rapidi il cancro, disperata perché non sa a chi lasciare il suo Pantaleo, un cagnolino di 19 anni, cieco e con problemi di incontinenza. I volontari si sono presentati a casa della signora, si fanno consegnare il cane e lo affidano alla nostra Ramona che lo sta tenendo nel suo appartamento circondato d’affetto e cure in attesa che la sua mamma umana venga dimessa e se lo riprenda.

Sono tante le richieste di supporto che abbiamo preso in carico, tante le storie che ci hanno commosso e che ogni giorno ci spingono a fare del nostro meglio. Ma adesso abbiamo anche bisogno del sostegno economico degli italiani alla nostra raccolta fondi nata per dare una risposta alle necessità di chi è in difficoltà, di chi ha perso il lavoro e non più sfamare la propria famiglia e i propri pet. Con le vostre donazioni acquisteremo cibo per i loro animali e forniremo cure mediche urgenti. Ogni spesa ovviamente sarà documentata.

Aiutaci ad alimentare l’amore, a rendere possibile questa rete di solidarietà affinché nessuno venga lasciato da solo. Aderisci alla raccolta fondi sulla nostra Pagina Facebook oppure dona con bonifico bancario su conto corrente intestato ad Animalisti Italiani
IBAN IT 23 R 02008 05041 000110085946, causale “emergenza coronavirus”

Clicca qui per una donazione 👉bit.ly/3b2PS2E

Leggi il comunicato stampa 👉bit.ly/3e1Y1GK
Animalisti Italiani
Animalisti Italiani
CHIUDIAMO I WET MARKET
Molte delle malattie che ci hanno terrorizzato negli ultimi anni hanno origine da un interscambio tra uomo e animale in condizioni igieniche inadeguate.
Ancora non è sufficientemente noto come sia nato e diffuso il coronavirus: i ricercatori ci stanno lavorando e tra le ipotesi emergono espressioni ricorrenti come “mercato del pesce”, “pangolino”, “pipistrello”.
Sotto accusa i wet market, dove si vendono e si macellano fauna selvatica e ogni tipo di animale tra atroci sofferenze e senza rispettare gli standard igienico-sanitari. La Cina, in cui sono assai diffusi, deve evolversi: in ballo ci sono anche vite umane!
Animalisti Italiani
Animalisti Italiani
Fiordaliso e Coronavírus: condoglianze per la morte di tua madre. Sei stata con noi Animalisti Italiani, cantando gratuitamente per gli animali. Ti siamo vicini.

Le nostre Campagne